Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Buongiorno, buonasera, ti voglio bene

Fabbri Editori
Copertina di: Buongiorno, buonasera, ti voglio bene

Un clown tra i ragazzi di strada

Quando ho conosciuto Miloud, credevo che la cosa più importante fosse riconquistare una vita normale. Mi sbagliavo, ma l'ho capito solo qualche anno dopo; la cosa che veramente conta, la più difficile, è vivere normalmente senza stupirsene. Dormire in un letto, mangiare in un piatto, avere un bagno per lavarsi: solo quando tutto questo ti sembra naturale, puoi davvero ripartire.”

Quando Corina incontra il clown Miloud, non può immaginare che la sua vita è a una svolta. Difficile pensare a un futuro, per un'adolescente che dorme nelle fogne di Bucarest, e passa le giornate a rubare e sniffare colla.
Miloud dà spettacolo nelle piazze, Corina e altri ragazzi come lei gli si avvicinano.
È l'inizio di un'avventura. Nasce una compagnia di teatro da strada, poi un'associazione, Parada.
E quei ragazzi cominciano a sperare.