La Casa sul colle delle stelle

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


"All'improvviso si trovarono in un altro spazio libero. Al centro c'era uno strano laghetto scintillante, più simile a mercurio che ad acqua. Riflessa sulla sua superficie c'era la luna piena, che brillava attraverso la finestra. Senza la minima esitazione Almat saltò nel laghetto e svanì. Non ci fu nessuno spruzzo. Era come se si fosse fuso con la superficie. Tim rimase fermo a fissare il laghetto, troppo esterrefatto per muoversi. "Vieni, Tim" disse Sarre calma, prendendolo per mano. E saltarono insieme nel riflesso della luna." Tim, a cui i compagni di scuola hanno appioppato il soprannome di Timid, arriva a Enton per trascorrere le vacanze con gli zii, proprietari dell'unico negozio di fiori della città. Dovrebbe essere un'estate tranquilla, ma c'è qualcosa di strano a Enton: nessuno, a parte i suoi zii, coltiva fiori, neppure nel proprio giardino. E quando Hunter, il proprietario della casa che sorge sulla collina al limitare della città, compra tutti i fiori del negozio e lo assume perché li pianti, Tim scopre il segreto che circonda Enton: nottetempo i fiori scompaiono. A rubarli sono i Tregger, minuscoli folletti che provengono da Tallis, un mondo fatato sull'orlo di una guerra civile che entra in contatto con la Terra solo allo sciamare di una stella cadente. Il caso vuole che una di esse schiuda il varco proprio nella notte in cui Tim sorveglia la casa sul Colle delle Stelle, e che lui passi nell'altro mondo. Ma è proprio solo il caso ad averlo portato a Tallis, oppure il destino ha in serbo un ruolo preciso per il timido Tim?

"All'improvviso si trovarono in un altro spazio libero. Al centro c'era uno strano laghetto scintillante, più simile a mercurio che ad acqua. Riflessa sulla sua superficie c'era la luna piena, che brillava attraverso la finestra. Senza la minima esitazione Almat saltò nel laghetto e svanì. Non ci fu nessuno spruzzo. Era come se si fosse fuso con la superficie. Tim rimase fermo a fissare il laghetto, troppo esterrefatto per muoversi. "Vieni, Tim" disse Sarre calma, prendendolo per mano. E saltarono insieme nel riflesso della luna." Tim, a cui i compagni di scuola hanno appioppato il soprannome di Timid, arriva a Enton per trascorrere le vacanze con gli zii, proprietari dell'unico negozio di fiori della città. Dovrebbe essere un'estate tranquilla, ma c'è qualcosa di strano a Enton: nessuno, a parte i suoi zii, coltiva fiori, neppure nel proprio giardino. E quando Hunter, il proprietario della casa che sorge sulla collina al limitare della città, compra tutti i fiori del negozio e lo assume perché li pianti, Tim scopre il segreto che circonda Enton: nottetempo i fiori scompaiono. A rubarli sono i Tregger, minuscoli folletti che provengono da Tallis, un mondo fatato sull'orlo di una guerra civile che entra in contatto con la Terra solo allo sciamare di una stella cadente. Il caso vuole che una di esse schiuda il varco proprio nella notte in cui Tim sorveglia la casa sul Colle delle Stelle, e che lui passi nell'altro mondo. Ma è proprio solo il caso ad averlo portato a Tallis, oppure il destino ha in serbo un ruolo preciso per il timido Tim?

Commenti

Caratteristiche


    • Marchio: Fabbri Editori
    • Collana: RAGAZZI
    • Prezzo: 16.00 €
    • Pagine: 464
    • Formato libro: 22 x 14
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845112843

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...